EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

STATUTO

Comitato “Subiaco Città del Libro”

Articolo 1

Il comitato curerà l’organizzazione della manifestazione “Fieramente Il Libro” e del Premio letterario “Subiaco città del Libro” .

Articolo 2

Il Comitato si prefigge, altresì, la realizzazione di manifestazioni collaterali, sociali e culturali, o di quant’altro fosse ritenuto utile per la migliore realizzazione della manifestazione, curando la raccolta dei fondi necessari per conseguire lo scopo di cui all’art. 1.

Articolo 3

II Comitato e domiciliato in via Emilio Blenio 1, 00028 Subiaco (RM), presso i locali del Ristorante “I Tre Bruschettieri”. A tutti gli effetti i soci promotori si intendono domiciliati presso il Comitato. Il Comitato potrà inoltre istituire sedi secondarie e succursali e potrà svolgete tutte quelle attività finanziarie e imprenditoriali in genere ritenute utili al raggiungimento dello scopo sociale.

Il Comitato si riunirà secondo le necessità, su convocazione del Presidente, tramite avviso contenente l’ordine del giorno, affisso nella sede del Comitato almeno ventiquattro ore prima della convocazione.

Articolo 4

Il Comitato avrà durata fino al 2016 e si intenderà automaticamente sciolto con l’approvazione del bilancio. Potrà, tuttavia, sciogliersi anticipatamente nel caso si verificasse l’impossibilità del raggiungimento dello scopo sociale.

Il Comitato potrà, previa delibera, essere prorogato per l’organizzazione di manifestazioni analoghe negli anni successivi

Articolo 5

II Comitato non ha finalità lucrative e i suoi componenti si impegnano a collaborate per I’organizzazione della manifestazione di cui all’articolo 1.

Articolo 6

Resta esclusa la possibilità da parte dei componenti di trarre dall’attività svolta un lucro personale e di distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale durante la vita dell’associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

Al Presidente spetta la rappresentanza del Comitato di fronte ai terzi e in giudizio, con tutti i poteri, nessuno escluso, che da tale rappresentanza legale gli derivano.

Il Presidente provvede all’esecuzione delle delibere del Comitato esecutivo e ai rapporti con gli Enti Pubblici e Privati ed i terzi in genere, salvo espressa delega ad altro componente del Comitato.

In casi di assenza o altro impedimento temporale del Presidente, ne fa le veci il Vice Presidente con tutti i poteri che competono a questi.

Altre eventuali cariche verranno in seguito attribuite dal Comitato il quale si potrà avvalere anche di collaboratori esterni retribuiti.

Articolo 7

I promotori daranno opportuna pubblicizzazione alla manifestazione di cui all’art.1 e il relativo programma verrà affidato all’esecuzione degli stessi promotori del Comitato i quali, pertanto, opereranno in tale veste quali organizzatori della manifestazione. II Comitato sarà aperto a eventuali soci che ne facciano richiesta previa adesione al presente atto e accettazione da parte dei promotori.

Articolo 8

II Comitato godrà di piena autonomia ed utilizzerà, per il conseguimento dei suoi fini, non essendo stato precostituito un preciso piano di finanziamento, fondi derivanti da contributi e/o oblazioni da parte degli stessi componenti e terzi.

II Presidente, previo accordo con i soci promotori, potrà inoltre concludere accordi aventi natura promo-pubblicitaria in nome e per conto del Comitato stesso e finalizzati alla realizzazione della manifestazione.

La raccolta di tali fondi potrà avvenire anche in epoca successiva all’effettuazione della manifestazione.

E’ facoltà del Comitato costituire un Comitato d’onore che comprenda personalità o enti che contribuiscano alla migliore riuscita della manifestazione.

Articolo 9

La raccolta, la gestione, l’utilizzazione delle oblazioni sottoscritte e delle somme comunque riscosse è affidata al Presidente del Comitato e, per sua delega, al Segretario/Tesoriere, il quale gode a tal fine della più ampia autonomia negoziale, ivi compresa quella di accedere, in nome e per conto del Comitato stesso, a conti correnti di corrispondenza presso Istituti bancari di sua fiducia, fermo restando la responsabilità illimitata e solidale degli altri componenti per le obbligazioni assunte dal Comitato stesso ex art. 41/1 c.c..

Articolo 10

Il Comitato si impegna a redigere e approvare annualmente un rendiconto economico e finanziario delle proprie attività.

Articolo 11

In caso di scioglimento i componenti del Comitato stabiliscono che eventuali utili o avanzi di gestione vengano devoluti all’Associazione ANFFAS Onlus di Subiaco (articolo 3, comma 190, della legge 23 dicembre 1996, n. 662).

Articolo 12

Per tutto quanto non previsto dal presente statuto si fa riferimento alle norme del codice civile e alle leggi in materia di associazioni e comitati senza scopo di lucro.